Menu di navigazione

Calendario degli eventi

Salta il calendario degli eventi
Calendario
aprile  2018
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
26 27 28 29 30 31 01
02 03 04 05 06 07 08
09 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 01 02 03 04 05 06

Prosegue la campagna dell’installazione di defibrillatori a Chianciano Terme

COMUNICATO STAMPA

12 dicembre 2016 – ore 12.00

Nuova installazione di un DAE (Defibrillatore Automatico Esterno)presso la Scuola primaria “M. Mencarelli”

Prosegue la campagna dell’installazione di defibrillatori a Chianciano Terme

Questo defibrillatore è stato donato da Vespa Club e Comitato Carnevale alla Cripta di Chianciano Terme

Chianciano Terme – All’inizio del 2016, era fine gennaio, adiacente al plesso scolastico dell’Istituto Comprensivo “F. Tozzi” di Chianciano Terme, presso la palestra del polo scolastico di Via Dante, era stata installato un nuovo DAE (Defibrillatore Automatico Esterno), donato da una coppia di cittadini chiancianesi. Prima di questa installazione, nella stazione termale, con il progetto "Chianciano Terme città Cardioprotetta", promosso da Croce Verde, condiviso e sostenuto dall'Amministrazione Comunale e da Banca Cras, erano già stati installati in aree pubbliche altri cinque defibrillatori. A chiusura di questo 2016, il 13 dicembre alle ore 10.30 sarà presentata alla cittadinanza una nuova installazione presso la scuola primaria “M. Mencarelli”, in Via Manzoni n. 7 a Chianciano Terme. Il defibrillatore e teca da esterno, donato dall’Associazione “Vespa Club”, congiuntamente al “Comitato Carnevale alla Cripta” di Chianciano Terme, sarà collocato subito fuori dal cancello della scuola primaria, così potranno usufruirne anche coloro che si trovano e vivono nell’area adiacente. Il personale docente della scuola “M. Mencarelli” ha ricevuto l’abilitazione all’uso del defibrillatore, dopo aver effettuato corsi specifici a cura del personale dell’Associazione “Croce Verde” di Chianciano Terme. Il progetto e l’installazione del defibrillatore sono stati seguiti dall’ufficio tecnico del Comune di Chianciano Terme congiuntamente all’Assessore Damiano Rocchi ed il dottor Francesco Moccia ha collaborato per la scelta del defibrillatore stesso.

Saranno presenti per l’occasione, per l’Amministrazione comunale di Chianciano Terme: il Sindaco Andrea Marchetti, l’Assessore Damiano Rocchi, il Consigliere delegato alla Sanità e Capogruppo di maggioranza Davide Meniconi. Presenti anche la Dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo “F. Tozzi” di Chianciano Terme, Maddalena Montemurro e le insegnanti della Scuola primaria “M. Mencarelli”, che hanno prontamente aderito all’iniziativa, le alunne ed alunni stessa scuola, il presidente dell’Associazioni “Vespa Club”, Pasqualino Gariulo e rappresentanti del “Comitato Carnevale alla Cripta” e dell’Associazione di pubblica assistenza “Croce Verde” di Chianciano Terme.

Il Consigliere delegato all’istruzione, Laura Ballati, oltre che ringraziare l’Associazione “Vespa Club” e il “Comitato Carnevale alla Cripta” di Chianciano Terme per l’acquisto del defibrillatore afferma che: «questi gesti di generosità sono importanti per l’Amministrazione comunale che è impegnata in un programma complesso finalizzato a migliorare anche la qualità dei servizi. L’appoggio ed il sostegno dei cittadini, delle associazioni locali e di quanti contribuiscono e contribuiranno alla realizzazione dei progetti che abbiamo attuato ed intendiamo attuare è fondamentale nel processo impegnativo di riqualificazione di Chianciano Terme».

Ringraziamenti alle due associazioni che hanno donato il defibrillatore vengono espressi anche dall’Assessore Damiano Rocchi che, afferma: «con questo splendido gesto, oltre alla loro generosità, hanno mostrato un grande senso civico e di solidarietà in quanto il progetto "Chianciano Terme Cardioprotetta" intende dotare ancor più la nostra cittadina di questa forma di protezione, candidandola sempre più al titolo di “Città della Salute”».

Davide Meniconi, Consigliere delegato alla sanità afferma che «è importante che i cittadini sappiano utilizzare questi strumenti e la partecipazione ai corsi di formazione per soccorritori laici sull’uso di un defibrillatore semiautomatico riveste un ruolo di importanza fondamentale per la collettività».

2016_cs89

Documenti

Attenzione: i documenti di seguito riportati potrebbero richiedere la presenza di applicazioni o visualizzatori.
 

Menu dei collegamenti di utilità