Cerca nel sito

Motore di ricerca del sito

Menu di navigazione

Calendario degli eventi

Salta il calendario degli eventi
Calendario
ottobre  2017
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
25 26 27 28 29 30 01
02 03 04 05 06 07 08
09 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 01 02 03 04 05

Ambiente: sanzioni da subito a chi abbandona gli ingombranti

Il ritiro degli ingombranti va prenotato a SEI Toscana ed è gratuito
Ambiente: sanzioni da subito a chi abbandona gli ingombranti
Assessore Rocchi: “I troppi scarichi abusivi, in attesa della riapertura della stazione ecologica del Cavernano, ci impone l’applicazione rigida delle norme.
È attivo il servizio di ritiro gratuito al numero verde 800127484”

Chianciano Terme (Siena) 27 ottobre 2014, ore 12.05 – Continuano a Chianciano Terme a verificarsi situazioni di “scarichi abusivi” che minano il decoro urbano e l’igiene ambientale. L’Amministrazione comunale che da subito si è riattivata per la riapertura della stazione ecologica in Località “il Cavernano” con l’azienda “SEI Toscana”, il nuovo gestore unico dei rifiuti nelle province di Siena, Arezzo e Grosseto, adotterà una posizione molto rigida nei confronti di coloro che non rispettano le norme in materia di corretto smaltimento dei rifiuti. Infatti, nonostante sia attivo ritiro gratuito degli ingombranti a domicilio, previa prenotazione telefonia o via telematica, compilando l’apposito modulo sul sito di “SEI Toscana” (http://seitoscana.it), sono molti i casi di abbandono dei rifiuti ingombranti per le strade o in prossimità dei cassonetti.

Da aprile del 2014 è in vigore il “Regolamento Comunale per la Gestione dei Rifiuti e per l’Igiene Ambientale (approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 15 del 07.04.2014) e l’Amministrazione comunale intende farlo osservare in maniera puntuale. Il regolamento, oltre a disciplinare la gestione dei rifiuti sia per le residenze che le attività produttive, consente all’Amministrazione l’attivazione delle procedure di carattere sanzionatorio e coercitivo e contiene le sanzioni (Art. 28 del Regolamento) che saranno applicate a chi non rispetta tali norme, sanzioni piuttosto “pesanti” soprattutto per chi non conferisce in modo corretto rifiuti solidi urbani pericolosi e/o inerti ed i rifiuti di tipo RAEE (apparecchiature elettriche ed elettroniche), le cui modalità di conferimento corretto sono indicate nel Regolamento (Art. 15).

Da tempo la Polizia Municipale è attiva sul fronte della prevenzione, in particolare presso le strutture ricettive e diffonde in modo capillare le informazioni sul corretto conferimento dei rifiuti. A breve, su indicazione dall’Amministrazione comunale, la Polizia Municipale utilizzerà registrazioni video e scatti fotografici per documentare gli scaricatori abusivi in modo monitorare, prevenire e controllare velocemente il territorio e attivare le procedure sanzionatorie mirate alle situazioni più gravi.

«Siamo ben consapevoli dell’urgente necessità di riapertura a Chianciano Terme della stazione ecologica in Località “Il Cavernano” - afferma l’Assessore all’Ambiente, Damiano Rocchi - in merito al quale cogliamo occasione per comunicare che siamo in attesa che “SEI Toscana”, rediga il progetto esecutivo e di conseguenza, una volta ottenuti tutti i pareri necessari, possa dare inizio ai lavori».

«L’indisponibilità di un’area di raccolta dedicata e pertinente - prosegue Damiano Rocchi - non autorizza i cittadini ad “inquinare” in modo indiscriminato l’ambiente ed il territorio, punti di forza per lo sviluppo di Chianciano Terme. Per questo, da subito ci muoveremo con tutti gli strumenti possibili, affinché ambiente e territorio vengano preservati e valorizzati al meglio, anche nell’ottica del perseguimento di una politica green economy da estendere al settore del turismo».

«Nell’attesa della riapertura della nostra stazione ecologica in Località “Il Cavernano”, i cittadini possono prenotare il ritiro gratuito, il cui costo è già compreso nelle bollette che tutti i cittadini ricevono regolarmente - conclude Rocchi - e quindi è necessario contattare, per il ritiro dei propri rifiuti ingombranti e rifiuti speciali, il Gestore “SEI Toscana”».

Per prenotare il ritiro, quindi, rivolgersi a “SEI Toscana”, il gestore unico dei rifiuti nelle province di Siena, Arezzo e Grosseto telefonando al numero verde 800127484 oppure per via telematica all’indirizzo http://seitoscana.it/prenotare-ritiro-dei-rifiuti-ingombranti-domicilio. Inoltre a Chianciano Terme è attivo da diversi anni anche il servizio di ritiro “Porta a porta” delle frazioni differenziate per le attività turistico ricettive.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Ufficio Tecnico comunale al numero di telefono 0578.652.321, oppure tramite mail: servizitecnici@comune.chianciano-terme.si.it

Cs32_2014


id Articolo     1514440
Data Inserimento     27/10/2014 12:40:38 PM

Documenti

Attenzione: i documenti di seguito riportati potrebbero richiedere la presenza di applicazioni o visualizzatori.
 

Menu dei collegamenti di utilità