Menu di navigazione

Calendario degli eventi

Salta il calendario degli eventi
Calendario
settembre  2018
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
27 28 29 30 31 01 02
03 04 05 06 07 08 09
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Festival Internazionale di musica IMOC 2018

COMUNICATO STAMPA

Chianciano Terme 4 luglio 2018 ore 14.30
IMOC 2018: fino al 1° agosto un mese di corsi, masterclass e concerti tra Chianciano Terme e altre città della Toscana. Il 5 luglio a Chianciano Terme il primo concerto a Villa Simoneschi.
Ingresso libero.
Al via a Chianciano Terme i Concerti della quarta edizione del 
Festival Internazionale di musica IMOC 2018
Chianciano Terme (Siena) -  L’iniziativa di IMOC con il Festival internazionale di musica quest’anno oltre Chianciano Terme coinvolte altre cittadine della regione Toscana con un mese di concerti, masterclasses e seminari. Queste le città coinvolte: Chianciano Terme, Firenze, Barberino di Mugello, Rufina. Il 5 luglio il primo dei Concerti per giovani interpreti (Premio IMOC) si terrà a Chianciano Terme presso Villa Simoneschi alle ore 21:15 con ingresso libero. Protagonisti saranno il Duo Nicolò Ugolini e Andrea Postpischl, Violino e Pianoforte. Questo il programma: Leo? Janáček, Sonata per violino e pianoforte; con moto, Ballata, Allegretto, Adagio, Un poco più mosso; Ludwig van Beethoven, Sonata per violino e pianoforte op. 12 n. 1; Allegro con brio, Tema con variazioni: Andante con moto, Rondo, Allegro; Robert Schumann, Sonata per violino e pianoforte op. 105 n. 1; Mit leidenschaftlichem Ausdruck, Allegretto, Lebhaft.
Sempre il 5 luglio a Villa Simoneschi prosegue il seminario di Teresa Sappa iniziato il 4 luglio: La mente Musicale – Itinerario attraverso la metodologia di Zoltán Kodály. “Esistono regioni della mente che possono essere illuminate solo dalla musica”. L’idea pedagogica di Zoltán Kodály nasce dall’importanza data alla dimensione musicale intesa come parte insostituibile dello spirito umano che trova il suo punto di partenza nella concreta realtà sonora in cui ognuno è immerso a partire sin dai primi anni di vita. La pedagogia Kodály, diffusa in tutto il mondo, è stata nel 2017 riconosciuta dall’UNESCO Patrimonio immateriale dell’umanità. Teresa Sappa, da sempre attiva in ambito didattico e pedagogico, intraprende dagli anni Novanta un lungo percorso di studio e ricerca attraverso le principali metodologie europee d’avanguardia approfondendo in particolare il pensiero pedagogico di Zoltán Kodály e operando nell’ambito dell’educazione musicale, strumentale e della coralità.
I concerti sono prenotabili dal sito di IMOC: www.imoc.it

Documenti

Attenzione: i documenti di seguito riportati potrebbero richiedere la presenza di applicazioni o visualizzatori.
 

Menu dei collegamenti di utilità