SERVIZIO AFFARI GENERALI – DEMOGRAFICI – URP – INFORMATICA: Comunicazione stampa, Risorse umane, URP, Sistemi informativi, Servizi Demografici

Sepoltura

Cremazione salme

La cremazione di un cadavere è consentita, nel rispetto della volontà espressa dal defunto o dai suoi familiari attraverso una delle seguenti modalità:
1) testamento, salvo contraria dichiarazione sottoscritta dal defunto e successiva al testamento
2) iscrizione, certificata dal rappresentante legale, ad associazioni riconosciute che abbiano tra i propri fini statutati quello della cremazione dei cadaveri dei propri associati, valevole anche in caso di volonta contraria dei familiari.
3) dichiarazione di volontà del coniuge o dei parenti prossimi manifestata all’ufficiale di stato civile del comune di decesso o di ultima residenza.

L’autorizzazione alla cremazione è rilasciata dall’Ufficale di Stato civile del Comune di decesso previa acquisizione di certificato in carta libera del medico necroscopo dal quale risulti escluso il sospetto di morte dovuta a reato ovvero, in caso di morte improvvisa o sospetta segnalata all’autorità giudiziaria, il nulla osta della stessa autorità giudiziaria, recante specifica indicazione che il cadavere può essere cremato. Le ceneri devono essere raccolte in un una apposita urna cineraria recante all’esterno i dati anagrafici del defunto.

Solitamente, tale urna viene collocata in un ossario del cimitero appositamente acquistato.

La cremazione viene effettuata da apposite Società di cremazione, opportunamente autorizzate.

Il Comune di Chianciano Terme a partire dal 2007 (delibera del Consiglio Comunale Delibera n. 32 del 30 marzo 2007) ha approvato il “Regolamento per la cremazione, affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti” che, in linea con la normativa vigente – Legge 30 marzo 2001, n. 130 (Disposizioni in materia di cremazione e dispersione delle ceneri) e della Legge Regione Toscana n. 29 del 31 Maggio 2004 (Affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti) – ha il fine di salvaguardare i diritti di ogni persona, la dignità e la libertà di scelta, le convinzioni religiose e culturali, il diritto ad una corretta e adeguata informazione.


Società di cremazione

CTC – Consorzio Toscano delle Società per la Cremazione
Società di cremazione, via G. Mazzini 95, Siena

La SOCIETA’ PER LA CREMAZIONE di Siena è un’associazione. La Società ha personalità giuridica privata, è Associazione di Promozione Sociale ai sensi della Legge 383/2000 e fin dalle origini ha avuto caratteristiche di volontariato. Le cariche direttive si rinnovano ogni tre anni.

Per scegliere la Cremazione occorre dichiarare la propria volontà: diventando soci della Società per la Cremazione, che provvederà a tutelare legalmente questa scelta; oppure in un atto notarile; oppure ai parenti che, congiuntamente, dovranno certificarla in un’istanza da presentare al Comune di decesso.

Per informazioni:

SOCIETA’ PER LA CREMAZIONE
Via G. Mazzini 95 – 53100 Siena
Tel: 0577 237276
Cell: 335 5738194
e-mail: socremsiena@hotmail.com ; siena@cremazionetoscana.org
Siti web: www.cremazionetoscana.orgwww.cremazione.it


Normativa di riferimento


Atti

Regolamento sepolture cimiteriali

APPROVAZIONE

  • Regolamento approvato con Delibera Consiglio Comunale n. 70 del 08.09.2008
  • MODIFICHE
    • Delibera Consiglio Comunale n. 98 del 29.09.2009
    • Delibera Consiglio Comunale n. 99 del 30.11.2010 – Art. 1
    • Delibera Consiglio Comunale n. 49 del 30.07.2012 – Modifica Art. 11, introduzione Artt. 12,
      13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23.
    • Regolamento Sepolture Cimiteriali (aggiornato al 30 luglio 2012)

Regolamento cremazione

APPROVAZIONE
Delibera Consiglio Comunale n. 32 del 30 marzo 2007

Quest’area sul nostro sito è organizzata in questo modo:

Risorse correlate