SERVIZIO AFFARI GENERALI – DEMOGRAFICI – URP – INFORMATICA: Comunicazione stampa, Risorse umane, URP, Sistemi informativi, Servizi Demografici


Servizi funebri

Trasporto di resti, ceneri e salma indecomposta in un altro Comune italiano o all’estero, dopo l’esumazione o l’estumulazione

Dopo un’operazione di esumazione o estumulazione, i resti, le ceneri e la salma indecomposta possono essere trasportati in altro Comune italiano o in uno Stato estero. Occorre la presentazione di una domanda per il rilascio di autorizzazione o di passaporto mortuario, al momento della richiesta di esumazione o estumulazione.
Inoltre, bisogna distinguere a seconda che la destinazione sia un altro Comune italiano o uno Stato estero.

Nel caso si presenti l’impresa, oltre alla delega all’impresa stessa, si deve fornire copia di documento d’identità del delegante.

La domanda va presentata, da tutti i parenti di pari grado, accompagnata da fotocopia del documento d’identità valido di ciascun parente firmatario. Le ceneri si possono trasportare anche con la propria autovettura.

Per il trasporto in un altro Comune occorre presentare i documenti sopra indicati.

Per il trasporto in uno Stato estero occorre presentare i documenti sopra indicati e tener conto di una distinzione: lo Stato di destinazione ha aderito alle convenzioni internazionali in materia oppure non ha aderito alle stesse.

In Stati aderenti alle convenzioni internazionali
Per ottenere il passaporto mortuario, occorre presentare un certificato internazionale di morte (redatto in più lingue).

In Stati non aderenti alle convenzioni internazionali
Per ottenere l’autorizzazione al trasporto, occorre presentare

  • il nulla osta all’ingresso rilasciato dal Consolato o dall’Ambasciata dello Stato verso il quale i resti mortali o le ceneri sono diretti;
  • se il Consolato o l’Ambasciata ne fanno richiesta, un certificato rilasciato dalla Asl che attesti che sono state osservate le disposizioni di legge;
  • un certificato internazionale di morte (redatto in più lingue).

Per informazioni rivolgersi a:

Ufficio Stato Civile
Via Solferino n. 3 – Chianciano Terme (Siena) – Palazzo comunale – piano terra
Responsabile del servizio – Istruttore Direttivo
Dottoressa Loredana Banini
Telefono: 0578 652260
Fax: 057831607
E-mail: demografico@comune.chianciano-terme.si.it

Orario apertura al pubblico Uffici Demografici:

lunedì – ore 09,00 / 12,30 – pomeriggio chiuso;
martedì – ore 09,00 / 12,30 – pomeriggio (su appuntamento) dalle ore 15,00 alle ore 17,30;
mercoledì – ore 09,00 / 12,30 – pomeriggio chiuso;
giovedì – ore 09,00 / 12,30 – pomeriggio (su appuntamento) dalle ore 15,00 alle ore 17,30;
venerdì – ore 09,00 / 12,30 – pomeriggio chiuso;
sabato – l’ufficio è normalmente chiuso, tuttavia per urgenze è possibile telefonare, nella stessa mattinata, al numero di telefono 0578652260, per verificare la presenza di personale disponibile nell’ufficio.

Quest’area sul nostro sito è organizzata in questo modo:

Risorse correlate