COMPETENZE E ATTIVITA’

SERVIZIO servizi scolastici, sanità, turismo, attività produttive, cultura, biblioteca, servizi sociali

 Biblioteca comunale


Ente di appartenenza: Comune di Chianciano Terme
Data di fondazione: 1962
Edificio: moderno
Tipologia funzionale: informativo-divulgativa
Dove si trova: la biblioteca si trova in Viale Dante, in un edificio posizionato all’interno dei “Giardini pubblici Bonaventura Somma”.
Accessibilità: adiacente all’edificio della biblioteca si trova un comodo parcheggio, con posti auto in parte liberi e in parte a pagamento. Si raggiunge attraversando a piedi il giardino.

 


Orario apertura al pubblico della Biblioteca comunale

  • lunedì CHIUSO
  • martedì dalle ore 14.00 alle ore 18.00
  • mercoledì dalle ore 09.00 alle ore 13.00
  • giovedì dalle ore 14.00 alle ore 18.00
  • venerdì dalle ore 09.00 alle ore 13.00
  • sabato dalle ore 09.00 alle ore 13.00

Recapiti

Viale Dante n. 37 – 53042 Chianciano Terme (Siena)

Telefono: (+39) 0578 652511
E-mail: biblioteca@comune.chianciano-terme.si.it


Patrimonio Bibliografico

Il patrimonio bibliografico complessivo comprende oltre 30.000 documenti, di questi solo una parte è presente nell’attuale sede. La sezione locale raccoglie testi riguardanti la storia, tradizioni, archeologia sia di Chianciano Terme che dell’area della Val di Chiana e della Val d’Orcia, particolarmente consistente risulta la sezione di Etruscologia.


Servizi offerti

La Biblioteca comunale di Chianciano Terme offre i seguenti servizi:

  • accesso consentito a tutti, senza limiti di residenza
  • prestito libri, VHS, Audiolibri
  • lettura e consultazione in sede e prestito locale
  • il prestito è gratuito (alcune sezioni sono escluse al prestito)
  • servizio di reference: assistenza agli utenti, informazioni bibliografiche e non, fornitura documenti
  • servizio telefonico di informazioni, prenotazioni e rinnovo prestiti
  • prestito interbibliotecario, all’interno della rete provinciale ReDoS, regionale, nazionale ed internazionale
  • restituzione: il prestito scade dopo 30 giorni. Il prestito è rinnovabile per ulteriori 30 giorni
  • sezioni speciali: emeroteca per ragazzi
  • biblioteca in rete
  • sezione speciale dedicata ai bambini da zero a sei anni

Ogni libro non restituito, o peggio ancora perso, contribuisce ad impoverire il patrimonio stesso della nostra biblioteca.

È un dovere civico ricordarsi di riportare il volume entro la scadenza per permettere anche ad altri di poterne usufruire.


Classificazione del patrimonio librario

  • Opere Generali (classe 000)
  • Filosofia (classe 100)
  • Religione (classe 200)
  • Scienze Sociali (classe 300)
  • Linguaggio (classe 400)
  • Scienze Pure (classe 500)
  • Scienze Applicate (classe 600)
  • Arte (classe 700)
  • Narrativa e Letteratura (classe 800)
  • Storia (classe 900)
  • Storia Locale (classe 1000)
    • La sezione locale raccoglie testi riguardanti la storia, tradizioni, archeologia sia di Chianciano Terme che dell’area della Val di Chiana e della Val d’Orcia, particolarmente consistente risulta la sezione di Etruscologia.

Storia della biblioteca e del patrimonio bibliografico

La biblioteca di Chianciano Terme è stata aperta nel 1962. All’ora era situata nell’edificio dove oggi è stata nuovamente posizionata ma all’epoca tutta la struttura era riservata alla biblioteca: oggi parte di questo edificio è stato ristrutturato e adibito a teatro (Teatro Caos). Il patrimonio bibliografico negli anni era arrivato a comprende 24658 volumi ed opuscoli, di cui inventariati 15670. Nel corso degli anni la sua sede è stata spostata prima a Villa Simoneschi, poi al piano terra del Centro restauro del Museo civico archeologico Delle Acque di Chianciano Terme. Oggi si trova nuovamente nello stesso edificio collocato all’interno dei Giardini pubblici “Bonaventura Somma” in Viale Dante.


La Biblioteca comunale di Chianciano Terme fa parte della Rete Documentaria Senese ReDoS

Cos’è la rete ReDoS?

ReDoS è la Rete documentaria e bibliotecaria senese di cui fanno parte le biblioteche, gli archivi e i centri di documentazione dei Comuni della provincia di Siena. Il suo compito principale è quello di esaltare le caratteristiche e le peculiarità delle singole biblioteche e di armonizzare la loro organizzazione in nome della cooperazione, creare una rete integrata di servizi bibliografici e documentari al fine di valorizzare il patrimonio culturale locale e remoto, di promuovere la lettura e l’istruzione, di soddisfare le esigenze informative dei cittadini.
Redos nasce nel 2002, su impulso della ex legge regionale toscana 35/1999, grazie ad un protocollo di intesa tra l’Amministrazione Provinciale di Siena, l’Università degli Studi di Siena, 13 comuni della provincia e la Biblioteca comunale degli Intronati. Tale protocollo di intesa fu rinnovato nel 2007 e a settembre 2012 è stata approvata una nuova Convenzione che regola il funzionamento della Rete (vedi sotto), alla quale partecipa, l’Amministrazione provinciale di Siena, la Biblioteca comunale degli Intronati di Siena, come Biblioteca Centro Rete e le Amministrazioni comunali della provincia di Siena.

L’obiettivo è di integrare – in una logica di sussidiarietà – le risorse bibliografiche e professionali di enti pubblici e privati per la gestione di servizi efficienti all’utenza e in particolare per:

  • coordinare l’acquisizione, la conservazione, la pubblica fruizione dei beni librari e dei documenti posseduti dalle biblioteche;
  • coordinare l’attività di catalogazione e di promozione della lettura;
  • realizzare un sistema informativo integrato distribuito in tutte le biblioteche e gli archivi;
  • accogliere e farsi promotrice di collaborazioni con strutture e servizi socio-culturali del territorio, con particolare riguardo alla scuola;
  • collaborare con istituzioni e associazioni di volontariato culturale e sociale;
  • promuovere sistemi integrati per la gestione e l’erogazione di servizi culturali.

Sotto puoi trovare l’elenco completo delle Biblioteche in Rete della Provincia di Siena.

Ogni Biblioteca riporta una scheda riassuntiva che identifica ogni singola struttura, con dati e servizi che riguardano la biblioteca d’interesse.
In particolare vengono specificati sede, recapiti, contatti, link al catalogo unico della rete documentaria senese e gli orari di apertura al pubblico.

Biblioteche

Archivi


Link utili:

REdos Rete documentaria Senese
OneSearch – Servizio Bibliotecario Senese
Catalogo SBS – Sistema Bibliotecario Senese di Ateneo
Catalogo OPAC Servizio bibliotecario nazionale (SBN)
BEIC Biblioteca Europea di informazione e cultura
World Digital Library – Biblioteca digitale mondiale dell’Unesco (l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura)


Nota

Cos’è OneSearch – OneSearch è un sistema che permette, con un’unica ricerca, di recuperare le informazioni che provengono da diverse fonti e presenta i dati in un’unica interfaccia. Con OneSearch è possibile accedere alle risorse in formato digitale e al testo completo di articoli in base alla loro disponibilità e alle regole che ne autorizzano l’utilizzo, vedere le informazioni relative alla disponibilità di ogni singolo documento visualizzate direttamente nella pagina dei risultati di ricerca; gli utenti potranno inviare una richiesta per la fornitura di materiali utilizzando il modulo di prestito interbibliotecario.

Accesso da casa – OneSearch può essere utilizzato da tutti gli utenti istituzionali dell’Università di Siena, sia dalle postazioni collegate alla rete di Ateneo, sia al di fuori della rete di Ateneo; in questo caso si accede inserendo la unisiPass, tenendo presente che non tutte le risorse sono disponibili: guarda elenco Il personale dell’Università di Siena può configurare la VPN e accedere al portale come se fosse all’interno dell’Ateneo.

SBART – SBART è una federazione di sistemi bibliotecari degli Atenei toscani (Università di Firenze, Università di Pisa, Università di Siena, Scuola Superiore Sant’Anna, Università per Stranieri di Siena) e di altre realtà toscane, come la Rete Documentaria Senese che raccoglie la maggior parte delle biblioteche della provincia di Siena, Accademia della Crusca, Fondazione Franceschini, SISMEL. OneSearch SBART presenta all’utente in una massa compatta tutto ciò che in precedenza era obbligato a ricercare su differenti piattaforme perché riunisce i cataloghi bibliografici, il materiale digitalizzato, l’anagrafe della ricerca, il materiale di archivio, le collezioni delle singole biblioteche, video, audio, le risorse elettroniche sia locali che remote.


 Pagina Facebook Biblioteca Chianciano Terme


 

aggiornamento al 16 aprile 2020 ore 14.32 – ID 4334

Risorse correlate