E.H.T.T.A. – European Historic Thermal Towns Association

E.H.T.T.A. ASSOCIAZIONE EUROPEA DELLE CITTA’ STORICHE TERMALI e L’Itinerario europeo delle città storiche termali che possiedono un rilevante patrimonio architettonico e acque con riconosciute proprietà termali Approvato dal Consiglio d’Europa il 7 maggio 2010. L’Associazione E.H.T.T.A., fondata a Bruxelles il 10 dicembre 2009, è una rete europea che riunisce città termali che possiedono un patrimonio architettonico significativo e le proprietà delle loro acque termali sono riconosciute a livello europeo e mondiale. Per la loro complementarità in materia di villeggiatura e di salute, queste città hanno un comune denominatore: il patrimonio termale. Progettate secondo un piano urbanistico comune, queste città hanno sviluppato in uguale misura elementi architettonici propri della loro storia, delle loro tradizioni e del loro ambiente, ma soprattutto confacenti le mode ed i piaceri di una classe sociale fortunata. Prendendo coscienza dell’immensa ricchezza del loro patrimonio, le stazioni termali che aderiscono alla E.H.T.T.A., si sono raggruppate all’interno di una rete con lo scopo di sviluppare una politica di promozione turistica basata su una strategia di valorizzazione e promozione culturale. Sicuramente il patrimonio termale merita di essere meglio conosciuto e merita un posto nel pantheon dell’arte.
Azioni
Con lo scopo di perseguire i propri obiettivi, l’Associazione E.H.T.T.A. si impegna a:
• Rinforzare la cooperazione delle città termali e degli stabilimenti termali a livello europeo attraverso lo scambio di esperienze e di buone prassi tra le amministrazioni, gli operatori culturali e socio-economici.
• Promuovere la rete a livello europeo in stretta collaborazione con le istituzioni europee e con il sostegno dei programmi europei, per la realizzazione di progetti e di approvazione di un itinerario culturale delle città termali europee.
• Sviluppare e promuovere la realizzazione di ricerche, di analisi di studi e statistiche nel settore termale sia sotto l’aspetto del patrimonio storico artistico e culturale sia sotto l’aspetti legislativi e regolamentari concernenti questo patrimonio.
• Valorizzare e salvaguardare il patrimonio artistico e architettonico integrandolo nelle politiche di sviluppo delle città termali.
Obiettivi 
Tramite queste azioni la E.H.T.T.A. si prefigge di:
• Ottenere il riconoscimento della specificità di città termali europee presso Unione Europea in vista dell’ottenimento di strumenti finanziari destinati alla valorizzazione del patrimonio termale.
• Sostenere lo sviluppo delle città termali e la tutela del loro patrimonio culturale e patrimoniale sulla base di scambi di esperienze e di buone prassi a livello europee.
• La messa in opera a livello di Unione Europea di legislazioni, politiche, inventari dedicati in particolar modo alla salvaguardia del patrimonio architettonico termale, così pure di campagne di sensibilizzazione, attraverso progetti, simposi, reti sulle possibilità offerte dalla legislazione, politiche e risorse esistenti a livello europeo, nazionale eo regionale in materia di protezione, salvaguardia, restauro e promozione dell’architettura e del patrimonio artistico delle città termali.
• Costruire e promuovere un prodotto turistico europeo commerciabile a livello internazionale che permetta di creare delle ricadute economiche per le città termali europee.
I membri
Lo statuto dell’Associazione prevede tre categorie di membri: membri fondatori, membri effettivi e membri associati.
I membri, ad eccezione dei membri associati, devono essere obbligatoriamente città termali che hanno sviluppato nel corso dei secoli delle attività legate al termalismo e il cui sviluppo ha creato delle ricadute economiche sulla crescita della città, sotto l’aspetto architettonico, turistico e culturale.
I membri fondatori
• Città di Acqui Terme (Italia)
• Città di Bath (Regno Unito)
• Città di Ourense (Spagna)
• Città di Salsomaggiore Terme (Italia)
• Città di Spa (Belgio)
• Città di Vichy (Francia)
Adesione di Chianciano Terme
Il Comune di Chianciano Terme ha aderito all’Associazione con delibera del Consiglio comunale n. 49 del 29 settembre 2015
Inoltre, aderisce all’Associazione anche A.N.C.O.T. – Associazione Nazionale Comuni Termali
E.H.T.T.A. e il Consiglio d’Europa
Uno degli obiettivi prioritari dell’Associazione è legato al Consiglio d’Europa, che nel mese di maggio 2010 ha attribuito alla E.H.T.T.A. il riconoscimento di itinerario culturale europeo. In questo modo, l’Itinerario Europeo delle Città Storiche Termali è ormai riconosciuto dalle alte istituzioni al pari del cammino di San Giacomo di Compostela. Per essere all’altezza della sua ambizione europea, quest’Itinerario deve ingrandirsi al più presto coinvolgendo altre città termali.
Carta di qualità
1. Possedere una fonte di acqua minerale naturale termale, conforme a standard di qualità definiti da regolamentazione regionale, nazionali o europea, utilizzata in stabilimenti termali e/o centri benessere. Lo sfruttamento di acqua per l’imbottigliamento non è un criterio.
2. La città deve dimostrare il possedimento e l’utilizzo del patrimonio termale da almeno di almeno 150 anni.
3. Definire le risorse termali, in termini di patrimonio naturale e architettonico. Dimostrare che questo patrimonio sia riconosciuto e tutelato a livello regionale, nazionale o internazionale. Fornire prove documentarie e della protezione data al patrimonio termale, inclusi gli statuti a loro riferiti.
4. Identificare e fornire la prova dell’attività dell’amministrazione comunale o amministrativa o agenzia che si occupa:
4.1 della tutela della fonte naturale delle acque termali.
4.2 dello sviluppo turismo e la commercializzazione degli impianti termali.
4.3 della denominazione, marchio e logo degli impianti termali.
4.4 della gestione e manutenzione dell’ambiente degli impianti termale.
4.5 della verifica e  monitoraggio delle strutture mediche all’interno dei siti termali.
4.6 della realizzazione di attività culturali, programmi, sagre ed eventi nella stazione termale.
4.7 del monitoraggio e il controllo dello standard qualitativo di alberghi e altri strutture extralberghiere.
5. Fornire informazioni sulla tipologia degli alberghi e altri tipi di alloggio disponibili per i turisti e visitatori.
6. Fornire informazioni su diverse strutture culturali come ad esempio: gallerie d’arte, musei, teatro, sala da concerto, casinò, strutture per conferenze e congressi.
7. Possedere industria termale in attività.
8. Possedere alberghi di categoria non inferiore alle  3 stelle e altri tipi di alloggio.
9. Avere programmi di formazione e  coinvolgimento dei giovani in attività culturali.
10. Fornire informazioni sull’ambiente circostante compresi parchi e giardini, boschi, foreste, colline e montagne, fiumi, laghi e coste, e dei parchi nazionali nelle vicinanze.
11. Fornire informazioni sul tempo libero, sport e benessere e di attività che comprese negli impianti termali.
12. Fornire informazioni sui prodotti medici, prodotti di bellezza e di piacere provenienti dalle risorse naturali della città termale.
13.  Fornire informazioni sull’enogastronomia locale.
14. Fornire dettagli sulle infrastrutture , mezzi di trasporto e loro accessibilità.
15. Fornire  informazioni sulle organizzazioni di formazione, istituti di istruzione o programmi connessi con l’attività degli impianti termali.
16. Fornire informazioni sulla storia sull’architettura della città termale.
17. Fornire informazioni relative il mecenatismo reale o  aristocratico della città termale.
18. Fornire informazioni relative ad associazioni di ospiti famosi come artisti, scrittori, musicisti e studiosi.
Contatto Associazione E.H.T.T.A.               
Città di Acqui Terme –  Segreteria – Piazza Levi 12 – 15011 Acqui Terme (AL) – ITALIA
tel.: +39 0144 770240
Link utili

Quest’area sul nostro sito è organizzata in questo modo:

Risorse correlate